G 91 Pusher Jet

Il modello venne costruito nel 2002, in principio era motorizzato con uno Speed 4006V, elica Ghunter e 8 celle Sanyo da 500mA. Purtroppo però, il pesante apparato propulsivo comportava un alto carico alare, ma nonostante ciò il modello volò più di una volta. Certo, il peso si faceva sentire molto, tenendo presente che la sua apertura alare è di soli 52cm…e la potenza era meno dio quello che si pensa…decisi poi di smontarlo e di riporlo su di una mensola.

Passa il tempo e sul mercato compaiono piccoli brushless potentissimi e a prezzi contenuti e le mitiche LiPo che tanto hanno aiutato i modellisti “elettricari” facendo risparmiare molto peso e dando tanta potenza ed energia in più.

Acquistai quindi un RCM 400F, si ma dove lo monto? non passarono molti secondi e andai subito a riprendere il buon vecchio Ginetto con l’intenzione di rimetterlo in volo.

Tolsi la polvere che inevitabilmente aveva ricoperto il modello e diedi inizio al lavoro di “restauro”; tagliai via le ali rovinate dalle pietre durante gli atterraggi, decidendo di rifarle da zero sostituendo i due longheroni in balsa con due in tubi di carbonio da 6mm. Tutta la cellula venne restaurata.

Un articolo su questa riproduzione venne pubblicato anche sul n°2 della rivista “Volo Elettrico” nel 2003.

Caratteristiche Tecniche:

Ap.Alare    52 cm

Lunghezza  61.8 cm

Sup.Alare 5.96 dm2

Motore RCM 400F in diretta – elica Graupner 5×5

Celle 3S 1300 mAh

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>